Come funziona

Ecco una guida alle diverse parti della piattaforma.

PATRIMONI DIGITALI

Qui puoi accedere a tutte risorse che compongono il nostro archivio: immagini, suoni del paesaggio, interviste, memorie. Tracce digitali della nostra era. Li abbiamo chiamati ‘Patrimoni Digitali’ perché il museo, oggi, affronta la grande sfida di conservare e rendere accessibile non solo oggetti ma anche patrimoni intangibili e digitali all’interno di spazi virtuali. I patrimoni digitali sono ancora in evoluzione, ma ci siamo ispirati alla definizione sviluppata dalla Digital Cultural Heritage School nel Manifesto Ventotene Digitale. La nostra piattaforma ospita sia risorse digitalizzate - versioni digitali di risorse analogiche - che native digitali, ovvero nate in formato digitale.

STORIE

Qui trovi le narrazioni che prendono forma dai nostri patrimoni digitali. Una stessa risorsa, come un giocattolo, può raccontare tante storie diverse, in base a chi è il narratore. Nella piattaforma Musei Altovicentino ne troverete alcune, proposte dai nostri curatori. Anche voi potete proporre la vostra narrazione, la vostra visione del territorio. E adesso tocca a voi! Potete cercare patrimoni digitali che vi interessano utilizzando la funzione ‘ricerca’ oppure attraverso i tag che vi proponiamo qui. Potete ascoltare le storie di chi ha camminato e attraversato il territorio. Di chi custodisce da anni oggetti che lo raccontano. Oppure proporre le vostre. Perché tutti sono custodi, assieme a noi, del patrimonio e possono contribuirvi.

COLLEZIONI

Qui puoi esplorare le risorse a partire dai nuclei attorno ai quali abbiamo aggregato i patrimoni. Sono i contenitori a cui abbiamo affidato i frammenti di memoria collezionati fino ad oggi e aperte a nuove integrazioni.

L'insieme di queste collezioni ci restituisce ila complessità delpaesaggio culturale di riferimento, il nostro oikos, la nostra casa comune, che continuiamo ad esplorare e far vivere.